Chi siamo

“E’ più che mai necessario educarsi ai principi e ai metodi di un discernimento non solo personale, ma anche comunitario, che consenta ai fratelli di fede, pur collocati in diverse formazioni politiche, di dialogare, aiutandosi reciprocamente a operare in lineare coerenza con i comuni valori professati”
(C-M MARTINI, discorso alla città per la festa di Sant’Ambrogio – Milano, 6 dicembre 1995)

2014
Da quasi 8 anni esiste a Portogruaro un’iniziativa chiamata Incontri ecclesiali di impegno civile e politico, approvata e incoraggiata dal vescovo, che desideriamo far conoscere. E’ un forum della Chiesa locale e corrisponde ad una istanza ecclesiale di formazione e di partecipazione di profondo significato e di riconosciuta attualità. L’esperienza che vede coinvolte una trentina di persone, laici e preti, è aperta a quanti ne condividono lo spirito e le finalità.

Quali sono le ragioni e gli scopi di questa iniziativa?
Quest’iniziativa è nata all’interno del cammino diocesano delle Aggregazioni laicali, raccogliendo esigenze e indicazioni emerse in occasione delle varie Settimane sociali di questi anni. Si tratta comunque, di un’esperienza che ha già avuto diverse realizzazioni in Italia e che rientra fra le raccomandazioni dell’episcopato italiano.

Che cosa vogliono essere gli IEICP?
Vogliono essere in primo luogo degli “incontri ecclesiali”: dei momenti scelti e interpretati con spirito ecclesiale di ascolto e di condivisione fra persone che cercano di vivere l’esperienza cristiana di fede, speranza e carità. Il confronto diventa, in questo modo, esercizio di discernimento comunitario e auto-mutua formazione. L’argomento del dialogo è costitùito da temi importanti e attuali dell’impegno civile e politico.

Chi è invitato a partecipare?
Sono invitati a partecipare quanti si stanno impegnando “politicamente” e “socialmente”, e quindi anche in campo educativo e pastorale, per incarnare nella loro azione i valori e i criteri della dottrina sociale della Chiesa (strumento di riferimento è il Compendio della dottrina sociale della Chiesa), dentro alla realtà complessa di una società pluralistica. Il territorio portogruarese può essere considerato l’ambito di riferimento, senza comunque alcuna esclusione. L’informazione e il coinvolgimento passano attraverso la comunicazione diretta da persona a persona. Ciascuno partecipa naturalmente a titolo personale. In rapporto ai temi stabiliti, si cerca di coinvolgere responsabili e operatori: istituzioni, esperti, testimoni, sindacato, impresa, terzo settore.

Quale è il metodo di questi incontri?
L’incontro inizia solitamente con una presentazione del tema, dei punti di riferimento indicati dalla Dottrina sociale della Chiesa e degli obiettivi della serata da parte di uno dei partecipanti; quindi si sviluppa attraverso l’approfondimento e il dibattito fra i presenti. Alcuni degli itinerari annuali sono diventati dei DOSSIER, che possiamo mettere a disposizione di chi desidera:

  1. “Dichiarazioni anticipate di trattamento. Verso quale legge?” (2009);
  2. “La famiglia nella società tra diritto e politica” (2011);
  3. “Riflessioni sul lavoro oggi” (2012);
  4. Unioni omosessuali, matrimonio e famiglia (2013);
  5. “Giustizia come bene comune: Legalità, Pace e Custodia del Creato, Sostenibilità e Welfare generativo” (2014- in Preparazione);
  6. “Che cos’è oggi e come funziona l’UE?” (2014 –in preparazione).

Ci potranno essere ulteriori sviluppi successivi?
Questo percorso di Incontri è interessato a promuovere o a sostenere iniziative aperte e pubbliche, in collaborazione con l’ISSR-biennio specialistico di formazione socio-politica e con le foranie della zona, con la Commissione Pastorale Sociale Diocesi Concordia-Pordenone; in particolare collaboriamo con la forania di Portogruaro alla progettazione e all’organizzazione degli INCONTRI PUBBLICI che si svolgono nel mese di marzo. Desideriamo infine metterci a servizio della formazione nelle parrocchie della diocesi.

Quando si svolgono gli Incontri?
Ogni mese circa, in un giorno concordato insieme, alle ore 19.00, in Palazzo vescovile, a Portogruaro; concludiamo gli incontri con un momento conviviale.

Qual è il cammino dell’anno in corso?
Rifletteremo sulle implicazioni e le esigenze di una visione antropologica di impronta personalistica e comunitaria rispetto ad alcuni nodi complessi della legislazione e della politica in questo passaggio storico tanto complesso.

FORUM DI IMPEGNO CIVILE I.E.I.C.P.

Coordinatori

  • Gianfranco Maglio
  • Marco Terenzi
  • Daniele Ambrosio
  • don Orioldo Marson