FARE COMUNE – sabato 23 marzo – “UN FUTURO PER L’EUROPA, UN’EUROPA PER IL FUTURO”

23-marzo-marango-futuro-europa

desideriamo invitarvi al secondo incontro dell’anno 2019 di FARE COMUNE:

SABATO 23 MARZO
MONASTERO DI MARANGO
9.30 – 12.30

UN FUTURO PER L’EUROPA, UN’EUROPA PER IL FUTURO

L’Europa: storia di un’idea sotto assedio

con Daniele Ceschin, storico

Superare l’Europa del malcontento

con Gabriele Orcalli e Gianluca Toschi, docenti Economia dell’Integrazione Europea – Università di Padova

Si avvicinano le elezioni europee, che saranno decisive per il futuro del nostro continente e forse anche per il nostro Paese. Noi desideriamo prendere parte attiva al dibattito in corso, con una particolare attenzione ai giovani che per la prima volta daranno il loro voto.

L’idea di un superamento dei rigidi confini degli stati nazionali nasceva all’indomani della tragedia e dell’orrore della seconda guerra mondiale, frutto di devastanti fanatismi nazionalisti. Nasceva dalla necessità di risollevarsi dall’abisso di disumanità in cui si era precipitati. Era allora forte il desiderio di allargare il perimetro della pace, di recuperare le millenarie radici culturali, religiose, artistiche, dell’Europa, nel rispetto delle singole persone e delle diverse appartenenze, per un progetto comune. Si voleva dar vita ad una economia sociale di mercato, che sostenesse le categorie più svantaggiate e sviluppasse con forza le esperienze della sussidiarietà, per dare volto alla libera iniziativa dei corpi intermedi. La maggior parte di noi è nata in questa Europa, oggi fortemente sotto assedio da insorgenti nazionalismi e sovranismi.

L’Europa è tale se rimane il faro dei diritti umani, coerente con il suo tormentato percorso che ha costruito la civiltà dello stato di diritto e del valore della libertà e della coscienza individuale.

Discutiamone insieme.

Il percorso di cittadinanza attiva, denominato FARE COMUNE, coinvolge la partecipazione dei cittadini del Veneto orientale sui grandi temi di interesse comune. L’iniziativa desidera coinvolgere direttamente le Amministrazioni locali in quanto si propone di avviare dei processi virtuosi nella ricerca del bene comune possibile.

fare-comune-europa-2019-a4_compressed